Post-editing - una necessità per la traduzione automatica (MT)

Post-Editing maschineller Übersetzungen

Post-editing è il termine che i traduttori usano per descrivere la successiva revisione e ottimizzazione delle traduzioni automatiche.

Ciò è necessario perché, sebbene le traduzioni automatiche offrano tempi di elaborazione brevi, la loro qualità di solito non è convincente al 100%. Lì le reti neuronali non possono (ancora) intervenire: il traduttore umano fa la differenza.

Cos'è il post-editing?

Per la traduzione automatica la miglior pratica risulta essere un processo a due livelli: dopo la traduzione automatica da parte del software, viene eseguita una fase di correzione da parte del post-editor. Si tratta di traduttori specializzati che leggono, correggono e ottimizzano il testo generato dalla macchina.

Ma fino a che punto deve spingersi questa ottimizzazione, quanto lavoro manuale è ragionevole aspettarsi? La misura corretta dipende fortemente dalla destinazione del testo.

Nel caso di un testo puramente informativo, ad esempio, i fatti devono essere trasmessi correttamente, ed è importante che nel caso della "traduzione automatica (MT)", i contesti di significato non siano distorti. Nel post-editing di tali traduzioni è quindi preferibile intervenire a questo livello; lo stile e la fluidità del testo non sono un problema.

La situazione è diversa se i testi hanno un valore più elevato e devono essere utilizzati, ad esempio, per le pubblicazioni aziendali. Oltre alla correttezza dei contenuti, è importante anche lo stile di un testo, e spesso c'è anche un linguaggio aziendale che deve essere preso in considerazione. In questi casi può essere necessario tradurre frasi o interi paragrafi da zero.

Dove sono i limiti del post-editing?

I limiti delle traduzioni automatiche e del loro post-editing sono particolarmente evidenti nel caso di testi di alta qualità. Quando il tempo necessario aumenta notevolmente, si dovrebbe considerare se una traduzione tecnica da parte di specialisti della traduzione umana non sia la soluzione migliore.

Anche se le traduzioni automatiche sono notevolmente migliorate grazie all'uso di software neurali, non sono perfette. Gli errori grammaticali sono diventati molto rari, ma i significati contorti sono ancora comuni. Purtroppo, questi sono particolarmente difficili da riconoscere per i profani, sono difficili da individuare se non si fa un post-editing e possono avere gravi conseguenze.

Tre tipiche fonti di errore nella traduzione automatica

Nel post-editing, tra le altre cose, affrontiamo ripetutamente questi punti deboli delle traduzioni automatiche:

La terminologia non è stata adeguatamente considerata: la terminologia e le banche dati terminologiche garantiscono un vocabolario uniforme per un'azienda. Se sono stati utilizzati sistemi di traduzione non addestrati, la terminologia deve essere controllata e corretta in fase di post-editing.

Contesto sbagliato: le connessioni complesse nei testi sono spesso risolte e riproposte in modo errato nelle traduzioni automatiche. Il post-editing deve riconoscere questi casi e modificare la traduzione per riflettere l'intenzione del testo originale.

Formulazione standard non uniforme: le traduzioni scadenti sono spesso riconoscibili da espressioni e convenzioni utilizzate in modo chiaramente inappropriato. Un classico è il passaggio dal Lei al tu. Molti programmi di traduzione hanno grandi difficoltà con tali e simili formulazioni e rendono assolutamente necessario il post-editing.

Lo sforzo del post-editing diminuisce con la qualità del testo di partenza

Copiare un testo nel campo di traduzione di Google è consigliato solo per le esigenze più basse. Un po' meglio è DeepL, ma la traduzione automatica di alta qualità inizia con l'uso di sistemi professionali di traduzione neurale automatica come quelli disponibili per i fornitori di servizi linguistici.

In caso di esigenze più elevate, questi sistemi vengono prima addestrati appositamente per l'azienda; un processo che richiede molto tempo e paga solo se il sistema viene utilizzato molto regolarmente.

Anche i sistemi di MT così addestrati non funzionano senza errori, ma il necessario grado di post-editing è notevolmente ridotto.

Di quali competenze ha bisogno un buon post editor?

Un buon post-editore è sempre un buon traduttore. Ma un buon traduttore non è automaticamente un buon post-editor. Le aspettative verso i post-editor sono elevate, talmente tanto da essere definite da uno standard ISO.

Tra le altre cose, da un buon post-editor ci si aspetta:

  • Competenza come traduttore
  • Competenza linguistica e testuale nella lingua di partenza e di arrivo
  • Capacità di ricerca per identificare ed elaborare le informazioni
  • Competenza culturale nel paese della lingua di origine e della lingua di destinazione
  • Competenza tecnica per quanto riguarda la funzione, le prestazioni e i limiti della traduzione automatica
  • Conoscenza dell'area specialistica di una traduzione

È importante anche non fare delle proprie richieste il metro di valutazione. Se con il cliente è stato concordato solo un post-editing minimo per i testi informativi, ciò significa che anche i piccoli difetti stilistici possono essere ignorati. Chi non ci riesce, ovvero chi è troppo perfezionista nel post-editing, perde rapidamente i vantaggi in termini di tempo offerti dalla traduzione automatica.

Cosa ci si può aspettare dalle traduzioni automatiche di intercontact?

Le traduzioni neurali automatiche possono essere lo strumento di scelta per determinate traduzioni. Noi saremo lieti di consigliarvi.

Se le premesse sono adeguate, è possibile produrre traduzioni più velocemente e risparmiare circa il 30% dei costi.

In questo modo garantiamo un'elevata qualità nell'ambito dei requisiti precedentemente definiti insieme, grazie ad un post-editing professionale.

Mai traduzione automatica senza post-editing

Nonostante le aspettative sulla traduzione automatica, i risultati della traduzione devono essere utilizzati direttamente solo in determinati casi specifici ben giustificati. Ad esempio, se si tratta di testi semplici puramente informativi.

Se le esigenze però sono più elevate, alla traduzione automatica deve sempre seguire il post-editing. In questo modo voi ottenete un vantaggio in termini di costi e noi garantiamo un'alta qualità.

Tuttavia, se avete alte esigenze sulle traduzioni tecniche di testi importanti, vi consigliamo comunque di utilizzare i nostri traduttori in carne ed ossa.

Saremo lieti di consigliarvi in base del vostro progetto specifico e alle possibilità che vi offrono traduzione automatica e post-editing.

contattare intercontact