Sveliamo cosa si cela dietro i termini localizzazione, adattamento e trascrizione

Localizzazione, adattamento e trascrizione: parole che possono generare confusione. Tutte hanno infatti a che fare con le lingue e sono offerte dalle agenzie di traduzione.

Grazie a queste informazioni potrete orientarvi all'interno del vostro progetto linguistico e saprete a cosa prestare attenzione durante un processo di internazionalizzazione.

Localizzazione

Il termine localizzazione deriva dallo sviluppo di software e viene indicato anche con l'abbreviazione L10n, basata sulla parola inglese localization: la L identifica la prima lettera della parola e la N l'ultima, mentre il 10 indica le lettere comprese tra queste due.

Ma cosa si intende con il termine localizzazione?

Quando un software, un sito web o un'app devono essere presentati in un paese di lingua diverse, la sola traduzione delle parole non basta: anche contenuti come testi e immagini devono infatti essere adeguati al pubblico destinatario. Pensate solamente alle diverse convenzioni sull'indicazione di date, unità di misura o valute diverse.

E non è tutto: occorre anche tener presente, ad esempio, gli aspetti giuridici. In ogni paese la legge prevede l'obbligo di indicare determinate informazioni, che devono pertanto essere presenti nella versione localizzata di un software o di un'app.

Ovviamente anche la lingua gioca un ruolo importante: per rivolgervi al meglio ai vostri clienti di un paese, dovete utilizzare la variante linguistica specifica dello stesso, a meno che non abbiate consapevolmente deciso di non farlo proprio per attirare su di voi l'attenzione.

La localizzazione descrive quindi la traduzione dei testi e contemporaneamente il loro adattamento al paese destinatario.

Adattamento

I termini adattamento e transcreazione sono spesso usati come sinonimi. La parola transcreazione, dall'inglese transcreation, è composta dai termini inglesi translation e creation e descrive una traduzione libera e creativa, una sorta di riformulazione del testo tradotto.

Qual è il motivo?

La traduzione non deve essere identificata come tale dal pubblico internazionale. Un cliente, infatti, si sente più coinvolto se pensa che un testo sia stato scritto esplicitamente per lui: il testo deve parlare esattamente a lui, perché il prodotto o il servizio che descrive è stato creato appositamente per lui e le sue esigenze.

Si intuisce immediatamente che l'adattamento trova un vasto utilizzo soprattutto nel marketing. Al contrario, in altri campi, non trova affatto posto, basti pensare a un testo giuridico: qui è richiesta una traduzione il più fedele possibile.

Si tratta infatti di un testo con uno scopo completamente diverso da quello dei testi pubblicitari, che deve restituire in modo esatto il contenuto dell'originale. Le formule che si discostano dal testo di partenza potrebbe avere conseguenze spiacevoli nel caso di un contratto o di una sentenza giuridica.

Tornando alla traduzione creativa, per mettere a disposizione del vostro pubblico straniero un testo nella lingua giusta, viene estratto dal testo di partenza il suo messaggio di fondo e riformulato adeguandolo alla lingua destinataria.

Non si tratta di cercare le parole esatte, ma di far sì che il vostro testo e il suo messaggio arrivino al pubblico. In pratica, si crea un testo completamente nuovo, il quale, però, mantiene lo stesso effetto del testo originale. Il messaggio, e di conseguenza l'effetto, vengono trasferiti in un'altra lingua e ricreati in modo che anche il testo tradotto richiami nei clienti internazionali le stesse sensazioni.

L'adattamento, o transcreazione, è quindi una forma di traduzione libera, che non si concentra sulle parole esatte del testo di partenza ma sull'effetto che questo ha.

Trascrizione

Il termine trascrizione ha un significato sia generico che specifico. In senso generale, include sia la trascrizione che la traslitterazione:

  • Trascrizione: indica la trasposizione foneticamente corretta delle espressioni linguistiche da un sistema di scrittura ad un altro. Questa operazione pone al centro la pronuncia e serve soprattutto per insegnare a parlanti non madrelingua la corretta pronuncia di una parola.
  • Traslitterazione: indica la trasposizione letterale delle espressioni linguistiche da un sistema di scrittura ad un altro. Al contrario della trascrizione, la traslitterazione consente di riportare le espressioni nel sistema di scrittura d'origine.

Oltre al significato di trasposizione foneticamente corretta delle espressioni linguistiche, il termine trascrizione ha un altro significato: indica la trasposizione in forma scritta delle parole pronunciate,
come ad esempio quando si riporta per iscritto una registrazione audio. Rientrano in questa categoria anche le riproduzioni scritte dei discorsi di un politico, accompagnate da altre informazioni quali rumori di fondo, risate, applausi, ecc.

Localizzazione, adattamento e trascrizione hanno un punto in comune:

tutte indicano una trasposizione delle espressioni linguistiche. Il pubblico destinatario ha un ruolo decisivo, perché è in sua funzione che un testo viene localizzato, adattato o trascritto.

Nel processo di internazionalizzazione del vostro progetto (negozio online, ecc.), possono presentarsi diverse problematiche e difficoltà. Chiarite direttamente con la vostra agenzia di traduzione qual è il tipo di traduzione o adattamento più indicato per voi.